Come ci si lava le mani?

Come ci si lava le mani? Previous item Perché irradiamo gli alimenti?

Lavare accuratamente le mani è estremamente importante per proteggere te stesso e le altre persone da germi, sostanze chimiche e sporcizia che vi si accumulano durante il giorno. Ci sono alcune situazioni in cui è necessario lavarle, ma se non sono visibilmente sporche, puoi usare un disinfettante a base d’alcol. In ogni caso, è essenziale mettere in atto delle tecniche appropriate per tenerle pulite quanto più possibile.

In questo particolare periodo l’attenzione all’igiene delle mani è ancora più importante

Le mani vanno lavate ogni volta che credi si siano ricoperte di polvere e sporcizia, ma ci sono determinate circostanze in cui lavarle è fondamentalmente importante. Alcune situazioni in cui dovresti assolutamente lavare le mani includono:

  • Prima e dopo il trattamento di una ferita;
  • Prima e dopo i pasti o quando si cucina;
  • Prima e dopo la cura di un malato;
  • Dopo aver usato il bagno;
  • Dopo aver tossito o starnutito nelle mani o soffiato il naso;
  • Dopo aver portato fuori la spazzatura o dopo averla raccolta;
  • Quando si cambia il pannolino o si aiuta un bambino ad andare in bagno;
  • Dopo aver accarezzato o preso in braccio un animale o dopo aver raccolto i suoi escrementi;
  • Prima di mettere o togliere le lenti a contatto.
  • Quando tocchi qualsiasi superficie sporca o che possa essere entrata in contatto con altri.

Di seguito alcuni consigli sul modo migliore per detergere le mani ed assicurare un’igiene sicura. (approvati dal Ministero della Salute)

Come lavarsi le mani

Durata dell’intera procedura: 40-60 secondi

Apri il rubinetto e metti le mani sotto l’acqua corrente, calda o fredda, per bagnarle; assicurati che palmi e dorso siano completamente bagnati affinché il sapone si distribuisca in maniera più uniforme.

  • Opta per bagnare le mani sotto l’acqua corrente per assicurarti che sia pulita. L’acqua ferma potrebbe contenere germi o batteri.

Metti abbastanza sapone da coprire le mani. Applica un po’ di sapone sul palmo di una mano. Quindi comincia a strofinare le mani fino a trasformare il sapone in schiuma.

  • Puoi scegliere tra un sapone liquido, una saponetta o un prodotto in polvere; puoi usare il nostro sapone con antimicrobico naturale non aggressivo.

Intreccia le dita per pulire lo spazio tra di esse. Metti una mano sull’altra in modo che entrambi i palmi siano rivolti verso il basso. Metti le dita della mano che sta sopra tra quelle dell’altra mano. Muovi le mani su e giù lungo le dita per strofinarle. Unisci quindi i due palmi, uno contro l’altro, intreccia le dita e ripeti il processo.

  • Procedi in questa maniera lavando ogni mano per 3-5 secondi.

Strofina i palmi con la punta delle dita. Tieni la mano sinistra aperta in modo che il palmo sia rivolto verso l’alto. Stringi le dita dell’altra mano e usa la punta delle dita per strofinare la mano sinistra. Continua a strofinare il sapone nel palmo della mano per 3-4 secondi prima di pulire l’altra mano alla stessa maniera.

  • Questo fa in modo che il sapone si distribuisca anche sotto le unghie.

Consiglio: in totale, dovresti lavare la mani per almeno 20 secondi.

Soffermati sul pollice e ruota l’altra mano intorno ad esso. Spingi in fuori il pollice sinistro e avvolgilo con la mano destra. Ruota la mano destra su e giù per strofinare il pollice e distribuire il sapone alla base, dove si connette alla mano. Dopo circa 3-5 secondi, cambia mano per strofinare l’altro.

  • Tieni stretto il pollice quanto più possibile affinché il sapone possa penetrare a fondo nella pelle.

Una volta terminato di insaponarle e strofinarle, mettile sotto il rubinetto ancora una volta e lascia scorrere l’acqua fino a eliminare tutta la schiuma.

Asciuga le mani con un panno pulito. Prendi un asciugamano pulito e asciutto e usalo per strofinare le mani. Se possibile, ricorri a un asciugamano usa e getta in maniera da ridurre la possibilità di diffondere germi. Assicurati di strofinarle finché le mani non sono completamente asciutte.

  • Se devi usare un asciugatore elettrico, muovi e strofina le mani tra loro sotto il flusso d’aria calda per asciugarle completamente.

Usa un asciugamano per chiudere il rubinetto. Se il rubinetto non si chiude automaticamente, afferralo con l’asciugamano per chiuderlo. Questo ti permette di evitare di ricontaminare subito le mani. Butta l’asciugamano se è di quelli monouso o appendilo affinché si asciughi.

  • Se non hai un panno a disposizione, puoi usare il gomito per chiudere il rubinetto.
  • Se stai usando un asciugamano normale, assicurati di lavarlo almeno una volta alla settimana per evitare la prolificazione dei germi.

SCARICA QUI L’OPUSCOLO
distribuito dal Ministero della Salute in collaborazione con il Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie